Maggio di libri: perché leggere è importante

Maggio di libri: perché leggere è importante

Dal 2011, l’iniziativa Maggio di libri ha preso piede in Italia e in diverse città del mondo con l’intento di avvicinare alla lettura chi non sia già un assiduo praticante.

Perché nel 2019, dovrebbe essere importante leggere, quando i social media e la rete fanno da padrone per qualunque tipo di informazione e intrattenimento?

Una presa di posizione: il valore della complessità

La nostra risposta come casa editrice impegnata nella divulgazione scientifica e letteraria è che la lettura di un libro non è solo un momento in cui si apprende o in cui ci si immerge nella trama di un romanzo. La lettura richiede di mettere in atto una serie di competenze che al giorno d’oggi sono fondamentali per giostrarsi nel mare sterminato e non sempre limpido della rete (e della vita).

La lettura aiuta a vedere il mondo secondo il registro della complessità, quindi a decodificare la vita quotidiana, discorsi politici, situazioni sociali e le nostre stesse relazioni con un linguaggio che non sia quello della mera riduzione a opposizioni nette.

La complessità è un valore del nostro tempo che dobbiamo imparare a elaborare e praticare correttamente per non lasciarci ingannare dalle cosiddette fake news e riuscire a discernere le implicazioni e la retorica dei messaggi da cui siamo quotidianamente bombardati.

Contenuto e forma: cosa significa leggere?

In che modo un libro può cambiare la nostra prospettiva?

Proviamo a pensare a cosa significa leggere un libro: significa immergersi e conoscere un nuovo mondo. Lasciarsi affascinare dalla storia, dallo stile dell’autore, dall’interesse che il tema suscita in noi o dalle emozioni che ci provoca. Ma il libro non è solamente il suo contenuto. Un buon libro è anche e soprattutto la diversificazione delle sue chiavi di lettura e gli approfondimenti che ci porta a fare.

Queste chiavi di lettura sono finestre sul mondo che ci aiutano a fare un esercizio di ricerca e di pensiero critico, perché permettono di individuare significati non immediatamente evidenti e fornire altre interpretazioni della realtà che ci circonda.

Un romanzo rosa può farci vivere una storia d’amore, ma può anche parlarci del contesto sociale in cui i protagonisti vivono e delle sue contraddizioni.

Un romanzo storico potrebbe parlarci della condizione del nostro tempo, pur essendo ambientato in un’altra epoca storica.

Un saggio divulgativo può aiutarci a trovare delle risposte alle nostre domande, oppure, ne potrebbe produrre di nuove e aprire percorsi di ricerca inesplorati.

Per noi, Maggio di libri è un’iniziativa che ci ricorda come la lettura oggi è un’arma potentissima contro l’ignoranza, le fake news e la semplificazione della nostra vita a slogan.

4 poesie per emozionarsi (e riflettere)

29 Maggio 2019