Biography

Rosanna Gazzola

Rosanna Gazzola, poetessa di origine lodigiana ma Toscana d’elezione e adozione fin dai primi anni ’80, ha svolto la sua intensa attività intellettuale tra Pistoia e Firenze. Appassionata di letteratura e dotata di finissima sensibilità, che esprime in fulminanti frammenti lirici, si è costantemente dedicata alla poesia trovando in essa il senso profondo e dolente dell’esistenza. La sua produzione poetica è iniziata con la raccolta Pensieri e sensazioni nel tempo (Il Gelso, Lodi 1973), nonché con la presenza dell’autrice in antologie come Poeti italiani del nostro tempo (Italica, Como 1978). In seguito arrivano soddisfazioni sempre crescenti (tra cui l’uscita di Un fiore di carta a cura dello Stabilimento Grafico Niccolai di Pistoia 1983) e il successo sancito dalla pubblicazione di numerose raccolte come Vaghe stelle fuggevoli dimore (2001), Nuvole scalze (2006) e Dentro l’ombra di sfiniti bagliori (2015), tutte a cura delle edizioni Ibiskos-Ulivieri di Empoli. Insignita del Premio Casentino per l’originale raccolta di prose e poesie L’arca dei silenzi (edita sempre da Ibiskos nel 1995), ha suscitato interesse anche con il racconto di ispirazione autobiografica Sulle orme del mio tempo (Helicon, Arezzo 2009). Sue opere compaiono in importanti antologie e la città di Empoli ha assegnato il premio “Domenico Rea” al suo racconto La porta. Oltre alle attestazioni di stima di poeti e critici letterari, uno per tutti Roberto Carifi, anche quelle di artisti di fama internazionale come Umberto Buscioni e Gianni Ruffi che hanno arricchito e interpretato con i loro disegni il segreto mondo interiore evocato dalla scrittrice.