fbpx

A partire da Jervis. Il problema dell’identità personale nell’universo della modernità

Sabato 4 aprile, Sala Planisfero presso la Biblioteca Panizzi, Reggio Emilia. Ore 10.00-13.00
Convegno: A partire da Jervis. Il problema dell’identità personale nell’universo della modernità

Promosso da thedotcompany

Con il patrocinio di:
Comune di Reggio Emilia
Provincia di Reggio Emilia
Comune di Castelnovo ne’ Monti
Biom – Società Italiana di Storia, Filosofia e Studi Sociali della Biologia e della Medicina

Tavola rotonda intorno ai temi della ricerca di Giovanni Jervis contenuta nel libro “Conquista dell’identità. Essere se stessi, essere diversi.”, riedito da Edizioni thedotcompany.

Modererà l’evento Alessandro Pagnini (BIOM)

Introdurranno l’evento:

Luca Vecchi – Sindaco di Reggio Emilia
Emanuele Ferrari – Vice Sindaco e Assessore alla cultura di Castelnovo ne’ Monti
Silvia Ferrari (Università di Modena e Reggio Emilia)
Armando Sternieri (AD thedotcompany srl)

Interventi di:
Carlo Gabbani (Liceo Classico Scientifico XXV Aprile – Pisa)
Luciano Mecacci (Università di Firenze)
Paolo Moderato (IULM)

Saranno presenti i curatori Massimo Marraffa (Università Roma Tre) e Gilberto Corbellini (La Sapienza).

***

Giovanni Jervis è stato tra i protagonisti della cultura laica, razionalista e individualista della seconda metà del Novecento. Psichiatra, psicologo e psicoanalista, collaboratore di Ernesto De Martino e di Franco Basaglia, negli anni dell’insegnamento presso la Sapienza – Università di Roma si impegnò in un’indagine sistematica e rigorosa sui nodi teorici problematici delle scienze della mente. Inscindibilmente tecnico e intellettuale, il modello di professionalità dello psicologo- psicoanalista-psichiatra che Jervis è andato costruendo nel Manuale critico di psichiatria (1975), in Fondamenti di psicologia dinamica (1993) e in Psicologia dinamica (2001), costituisce il terreno concreto da cui prende corpo quello sforzo di ricavare dalle scienze psicologiche validi strumenti di analisi per ragionare su temi sociali e politici che ha prodotto, Sopravvivere al millennio (1995), La conquista dell’identità (1997), Individualismo e cooperazione (2002), Contro il relativismo (2005) e Pensare dritto, pensare storto (2007). In questa giornata di studio prendiamo spunto dalla riedizione de La conquista dell’identità per riprendere a confrontarci con la difficile eredità di questo grande studioso. In questo testo Jervis pazientemente dipana alcuni fili della matassa fitta e intricata di problemi che la filosofia, la sociologia e la psicologia consegnano a chiunque voglia cimentarsi col tema – o meglio con l’enigma – dell’identità della persona. Sullo sfondo di un’analisi equilibrata degli aspetti negativi e positivi della cultura laica, razionalista, individualista della modernità, Jervis promuove una visione dell’identità personale come itinerario di autorealizzazione, ossia come attuazione e realizzazione di sé nelle proprie attitudini. Questo concetto affonda le sue radici in ciò che Aristotele definiva eudaimonìa (il vivere in armonia con le proprie potenzialità), ed è un’idea legata a un’etica laica che punta sul rischiare se stessi, sulla responsabilità individuale anche verso la collettività.

Ingresso libero.


Per info:
info@edizionithedotcompany.it

Data

Apr 04 2020
Expired!

Ora

10:00 - 13:00

Costo

Ingresso libero

Luogo

Reggio Emilia
Sala Planisfero - Bibliotca Panizzi

Organizzatore

thedotcompany

Lascia un commento

Need to create an account?

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

X